Ogni volta che ti metti in viaggio ti devi preparare a un mondo tutto nuovo, questo vale in particolar modo per un viaggio in Asia. Dal momento che vorremmo fare in modo che arrivi in Birmania ben equipaggiato abbiamo pensato di raccogliere un po’ di esperienza accumulata viaggiando—ma soprattutto ascoltando i racconti dei viaggiatori—e stilare una piccola lista delle dieci cose che è bene sapere prima di arrivare in Myanmar.

1 – ECONOMIA
La moneta locale è il Kyat, ma quasi tutti gli esercizi accettano anche i dollari americani. Bene, ma non benissimo, dato che mica accettano TUTTI i dollari, ma solo quelli messi particolarmente bene. Quindi tieni bene in mente che qui i tuoi soldi non verranno valutati solamente per il loro valore, ma pure per l’aspetto. Lo sappiamo, l’essenziale è invisibile agli occhi e tutte quelle storie, ma non per i birmani. O perlomeno non quando si parla di soldi. Quindi NO banconote arrotolate nei calzini (su, che figura ci fai quando offri una cena) e sempre un grande Sì a un buon libro, che in casi di emergenza come questo può rivelarsi anche un ottimo portafoglio.

2 – COMUNICAZIONE
Vogliamo essere chiari con te. Comunicare in Birmania non ti sarà facile se prima non avrai bene in testa l’importanza del linguaggio del corpo. Perciò lasciati andare, sciogli i muscoli e, nel caso non avessi imparato a memoria il vocabolario birmano (auguri) cerca di farti capire a gesti. Se vuoi una mano, qui trovi il nostro dizionario-base con i vocaboli essenziali da tenere sempre a mente. Non sarà la Divina Commedia, ma è un buon inizio
. Comunque vai con l’istinto e regala grandi sorrisi ai tuoi interlocutori, vedrai che te la cavi alla grande. I birmani sono molto collaborativi, basta che non gli tocchi la testa. Sappiamo che non è tua abitudine andare a lucidare le pelate altrui, ma è bene che tu sappia che le teste qui sono off limits, in particolare quelle dei bambini.

3 – CULTURA
Stai entrando in un Paese molto calmo, tranquillo e spirituale. Qui nessuno alza la voce, tutti si prendono il loro tempo e il concetto di “party” del birmano medio non è esattamente il Burning Man. Insomma, se la tua intenzione è far festa fino a tarda notte e svegliarti alle tre del pomeriggio, ti conviene fare marcia indietro, entrare in una modalità più meditativa e soprattutto approfittare del jet-lag per puntare la sveglia all’alba; qui ci si sveglia presto, ma ne vale la pena. Ti promettiamo che, anche senza grossi rave, dal punto di vista del viaggio mentale questo posto non ti deluderà.

4 – MEDICINA
Il sud-est asiatico non guarda in faccia nessuno quando si tratta di creare problemi intestinali. Ora che lo sai, tieni un po’ di spazio in borsa per i medicinali di cui senti che avrai bisogno (non stiamo parlando con la tua parte ipocondriaca, quella lasciala a casa) e fatti un giro di fermenti lattici prima di partire. Nel caso in cui tu preveda di stare un po’ in giro per il Sud-Est asiatico, comunque, ti consigliamo di farti un’assicurazione sanitaria.

5 – TECNOLOGIA
Staccare un po’ la spina non fa mai male, e qui avrai la possibilità di staccarla per davvero, perché il Wi-Fi puoi pure dimenticartelo. Nel caso in cui volessi rimanere sempre aggiornato sui tuoi titoli in borsa, comunque, puoi sempre comprarti una SIM birmana e via andare. 

6 – VIAGGIO 
Non hai bisogno di programmare per filo e per segno la tua vacanza in Birmania. Ti consigliamo di andare un po’ a sentimento e lasciarti guidare dalle opportunità di viaggio che incontrerai lungo la via. Tieni presente, però, che se vuoi dar fondo al tuo spirito da avventuriero e hai intenzione di andare a esplorare le parti più selvagge della Birmania potrebbero servirti permessi speciali. Comunque, se per puro caso ti capitasse di passare per uno dei nostri ostelli in Myanmar saremo più che felici di darti tutte le dritte di cui hai bisogno.

7 – TRASPORTI
La cosa bellissima degli aerei in Birmania è che fanno le fermate, quindi devi prenderli più o meno come di solito prendi la metropolitana. Detto questo, l’aereo rimane comunque il mezzo più rapido per spostarsi in Myanmar. In alternativa, potresti dare una chance ai soluzioni di trasporto più terra-terra come treni e bus, oppure a mezzi più acqua-acqua come le barche. Nel caso tu scelga l’autobus fai in modo di avere almeno una felpa con cui coprirti perché certe volte l’aria condizionata lì dentro è bella polare. Se invece preferisci avere il controllo della situazione e le mani sul volante, assicurati di avere tutti i documenti in regola per guidare in Birmania.

8 – CLIMA
Il Myanmar ha un clima tropicale. La stagione delle piogge va da maggio a ottobre, mentre da dicembre a marzo prende il via la stagione secca. I mesi più caldi dell’anno sono marzo e aprile in cui le temperature superano i 40°C. Nella parte interna del paese, durante l’inverno, le temperature sono più fresche e spesso la mattina presto e la sera c’è bisogno di qualcosa di più pesante per coprirsi.

9 – RELIGIONE
La Birmania è un Paese profondamente spirituale. Qui la religione più diffusa è il Buddhismo e i monaci sono le figure più importanti della società, per cui ci sono regole di comportamento ben precise a cui attenersi in loro presenza. Se hai intenzione di visitare i luoghi di culto tieni presente che dovrai avere sempre spalle e cosce coperte ed entrare rigorosamente a piedi nudi.

10 – CIBO
Il cibo è sempre una cosa positiva, ma qui devi tenere a bada lo stomaco e pensarci due volte prima di mangiare la prima cosa che ti capita sottomano. Tendenzialmente i piatti birmani sono molto speziati e pure un po’ piccanti, quindi se non vai matto per questo genere di sapori è meglio che tu diventi un ninja del pranzo al sacco e, prima di ogni day-trip fai un giro al mini market a far scorte.

Ci trovi anche su