Questo posto dovrebbe incuriosirti innanzitutto per due motivi: è forse il locale milanese più utilizzato come location cinematografica ed è uno dei pochissimi bar di Milano in cui non c’è musica, non c’è radio, si sente soltanto il suono dei clienti che chiacchierano, e forse anche questo dettaglio contribuisce all’atmosfera un po’ rétro che questo posto porta con sé.

Foto di Alice Gemignani

Il look è quello di un bistrot parigino o, se vogliamo giocare in casa, di un ritrovo per intellettuali “Vecchia Milano”. Comunque anche oggi se ti senti un po’ intellettuale e hai voglia di intavolare chiacchiere importanti, non c’è posto migliore del Belle Aurore. Seduto a questi tavolini di marmo, circondato da stampe e arredi anni 30, mentre leggi il giornale sorseggiando un Milano-Torino (chiamato così per la miscela di Campari e Vermouth) o uno Zucca shakerato, è impossibile che non ti esca fuori qualche folgorazione.

Foto di Alice Gemignani

C’è anche da ammettere che dietro al bancone lavorano alcuni dei baristi più in gamba della città e che l’aperitivo è realmente economico rispetto alla media milanese, quindi non hai motivo per non fare un salto in questo gioiellino di bar.



LA BELLE AURORE
Via Privata Giuseppe Abamonti 1, Milano

Chiuso la Domenica.

Metro M1 Porta Venezia
Tram 5, 19, 33 P.za Adelaide di Savoia

Bus 54, 61 C.so Indipendenza Via Bronzetti
Bus 60, 62 Via Castel Morrone Via Modena

Ci trovi anche su