Top
Image Alt

La “Nosetta”

Il lungolago di Viale Geno, vicino alla stazione della funicolare di Como,  è uno dei luoghi più frequentati tanto da locals quanto da folle di turisti. Non farti intimidire da tutte queste persone: partiamo da lì per portarti in un luogo magico, un po’ nascosto e pure un po’ complicato da raggiungere, ma ne vale la […]

Il lungolago di Viale Geno, vicino alla stazione della funicolare di Como,  è uno dei luoghi più frequentati tanto da locals quanto da folle di turisti. Non farti intimidire da tutte queste persone: partiamo da lì per portarti in un luogo magico, un po’ nascosto e pure un po’ complicato da raggiungere, ma ne vale la pena. Proprio a fianco della stazione della funicolare c’è una piccola stradina, Via della Madonnetta. Trovala. Ti troverai davanti una strada asfaltata che si trasforma poco dopo in una scalinata. Non ti nascondiamo che a salire si fa un po’ fatica, ma nell’ultimo tratto ti aspetta una sorpresa. All’improvviso si apre una stupenda vista sul porto. Sei sempre in città, ma la folla del lungolago è distante e l’atmosfera è quella dei piccoli paesi del Lago: tutta questa zona porta ancora le tracce di quando era abitata da barcaioli e lavandaie che tra le numerose piante di noce venivano ad appendere i loro panni.

Al culmine della salita, sulla sinistra, si trova una piccola Cappella che i locali chiamano Cappella della Nosetta. Eretta nel 700, dal 1836 è legata ad un rituale molto particolare della città. In quell’epoca a Como imperversava il colera. Le lavandaie per il loro lavoro erano particolarmente esposte alla malattia e fecero voto di recarsi alla Cappella ogni anno in pellegrinaggio. Pochi lo sanno ma, ancora oggi, la seconda Domenica Luglio, all’aurora, questo rito si ripete.

Dalla Cappella si può riprendere la passeggiata sul lago ritornando sui propri passi o prendendo Via Torno. C’è però una terza alternativa imperdibile per i più coraggiosi. Imboccando subito sulla destra in discesa la Salita della Nosetta si ritorna al Lago in pochi minuti. Un rientro spettacolare ma quasi verticale con una scalinata molto stretta, sconnessa e ripida, senza corrimano! Non dite che non vi abbiamo avvertito…