Per celebrare la neonata sede di Como, Ostello Bello ha collaborato con l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – IED Como per un progetto speciale dedicato al viaggio e all’arte, due ambiti che queste realtà conoscono molto bene: “The art of Journey – Cosa ti lascia un viaggio?”

80 tra i migliori alunni dell’Istituto hanno ricevuto un quaderno, simbolo per eccellenza dei viaggiatori curiosi, su cui interpretare nella loro forma artistica preferita il tema del viaggio, inteso non solo come percorso verso una destinazione, ma anche come generatore di ricordi, esperienze e incontri. «Ciascuno degli studenti ha partecipato in maniera entusiasta portando in questo contest molto della propria attitudine – spiega Salvatore Amura, CEO e Presidente dell’Accademia Galli – e nei lavori si nota chi viene dal dipartimento Moda, chi dal Design o dal Restauro, ad esempio».

Gli 80 quaderni sono stati esposti all’interno della struttura di Ostello Bello Como, diventando parte integrante dell’arredamento. I lavori sono stati in seguito valutati da una giuria composta da Salvatore Amura, Michele Azzoni (Chief Communication Officer di Ostello Bello), Ivan Quaroni (Coordinatore della scuola delle arti contemporanee dell’Accademia Galli) e dallo street artist milanese Pao. In palio un premio particolarmente ambito: un viaggio di due settimane per due persone nelle strutture di Ostello Bello in Myanmar.

Ad aggiudicarsi il primo posto è stata Aylin El Arif, 24 anni, nata in Germania da mamma tedesca e papà marocchino. Aylin è cresciuta in Belgio, ha studiato in Olanda e oggi vive a Como, dove frequenta l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – IED Como. Sul suo quaderno ha raccontato un lungo viaggio attraverso il Marocco associando a ogni città un colore predominante, utilizzando foto scattate da lei e materiali recuperati nel suo viaggio.

 

 

Gli studenti di IED Como hanno potuto partecipare a due giorni di workshop insieme a Pao sulle tecniche di progettazione creativa applicate al tema del viaggio. La lezione speciale di Pao è culminata con la realizzazione da parte dell’artista di un murales sulla facciata esterna di Ostello Bello Lake Como, progettato insieme agli studenti.

 

Ci trovi anche su