Buongiorno e benvenuto alla prima lezione ufficiale di lingua birmana. Mettiti comodo perché stiamo per farti imparare a memoria l’intero dizionario. No dai, non è vero, ma non vorremmo certo che, arrivato in Myanmar, ti trovassi in una di quelle situazioni critiche in cui tenti di farti comprendere a gesti di fronte allo sguardo basito/divertito di birmani suonando come uno strano animale. E poi (per fortuna) in questo Paese non funziona nemmeno la regola che l’inglese ti apre tutte le porti, dato che pochissima parte della popolazione lo parla, e quasi nemmeno esiste una lingua ufficiale, dal momento che in Birmania esistono più di 130 gruppi etnici, e altrettanti dialetti. Ma non devi aver paura: nel momento in cui ti avventurerai fuori dalle porte dell’Ostello avrai con te il nostro mini-dizionario che forse non ti farà suonare proprio come un birmano, ma ti renderà un interlocutore semi-comprensibile e sicuramente molto educato.

La traduzione ovviamente non è ufficiale (anche perché non esiste) ma è la versione scritta di come in teoria si pronunciano le parole.

 

PAROLE ESSENZIALI

Buongiorno / Buonasera – Mingalarbar

Come stai? – Nay Kaung Lar?

Molto bene, grazie, e tu? – Kow par deh min yaw?

Arrivederci / Ciao – Tar tar

Benvenuto – Gyo so bar deh

Grazie mille – Jay zu tin bar deh

Mi scusi / per favore – Jay zu pyu jouer

Mi chiamo …  –  Ngar nam mae ka … phit par deh

No grazie – Ma yu tot bou. Jay zu bae

Yes / No – Ho’Keh / Ma hou’ phu

Prego – Ya bar deh


NUMERI

Uno – Tit

Due – Nit

Tre – Thone

Quattro – Lay

Cinque – Ngar

Sei – Chauk

Sette – Khone

Otto – Shit

Nove – Koe

Dieci – Tasae

Venti – Nit sae

Trenta – Thone sae

Quaranta – Lay sae

Cinquanta – Ngar Sae

Sessanta – Chauk sae

Settanta – Khone hnit sae

Ottanta – Shit sae

Novanta – Koe sae

Cento – Ta yar

 

Ci trovi anche su